NEWS

    29.04.2011 - L'adozione del nuovo PRG è motivo di orgoglio per il sindaco Piero Rustico
    Letta: 993 volte        


     

    Con deliberazione n. 27 del 28/04/2011 del Consiglio comunale, la Città di Ispica è stata finalmente dotata del nuovo Piano Regolatore Generale.
    L’annuncio ufficiale è stato diffuso oggi, durante una partecipata conferenza stampa svoltasi presso l’Auditorium ‘Madre Crocifissa Curcio’, dal sindaco Piero Rustico alla presenza dell’Assessore all’urbanistica Donato Bruno, dei consiglieri comunali che hanno partecipato alla seduta di ieri Carmelo Fidelio, Giovanni Lauretta, Patrizia Lorefice, Carmelo Padova, Cesare Pellegrino, Giuseppe Quarrella, Salvatore Spatola e Piero Zocco, nonché dei consiglieri comunali Massimo Dibenedetto e Massimo Donzello.
    Grazie alla compattezza ed allo spirito di servizio palesati in questi mesi di lavoro dall’Amministrazione comunale e dai Consiglieri di maggioranza non dichiaratisi incompatibili, il progetto di rielaborazione parziale della revisione del Piano Regolatore Generale presentato dal Prof. Giuseppe Gangemi è riuscito, nella sua versione definitiva, ad incarnare appieno lo spirito innovatore e moderno che questa Amministrazione ha voluto sottolineare nel prezioso strumento urbanistico. L’emendamento sottoscritto dai Consiglieri eletti nelle liste ‘PDL’, ‘Rustico Sindaco’, ‘UDC’ ed ‘Alleanza Azzurra per Ispica’, totalmente condiviso nei suoi contenuti dal progettista incaricato di redigere la rielaborazione parziale, ha consentito in tempi rapidissimi la sua approvazione: il ridimensionamento della perimetrazione della zona ‘A’, l’eliminazione delle aree adibite a parcheggi individuate nella zona ‘B’, la verifica del tracciato della parallela alla litoranea e la valorizzazione delle arterie di avvicinamento alla fascia costiera, nonché il rifiuto all’apposizione di un ulteriore sistema vincolistico dei parchi e degli ambiti naturalistici, già ampiamente tutelati da specifiche ed efficaci regolamentazioni, sono stati i fondamenti su cui si è basato il grande lavoro fatto dai Consiglieri di maggioranza e dai tecnici comunali che ha consentito, in meno di un anno, il raggiungimento di questo grande traguardo.
    “Mi congratulo vivamente con i Consiglieri comunali di maggioranza, che hanno permesso a questa Amministrazione comunale di scrivere una pagina storica per la città di Ispica che finalmente, dopo decenni di attesa, potrà beneficiare di uno strumento urbanistico attuale ed esaustivo, che imprimerà un’autentica svolta alle sorti dei comparti produttivi cittadini. Rivolgo, infine, un particolare ringraziamento al progettista Gangemi, per la sua grandissima professionalità, ed al vice presidente del Consiglio comunale Patrizia Lorefice, che ha presieduto le sedute del civico consesso riguardanti il PRG con garbo ed intelligenza” ha dichiarato con estrema soddisfazione il primo cittadino ispicese, che ha così continuato: “Il clima avvelenato che certa opposizione ha voluto creare attorno al PRG non ha giovato certo alla Città e penso di poterlo definitivamente etichettare solo come un maldestro tentativo di distogliere l’attenzione dei cittadini dallo storico evento che è proprio l’adozione del PRG. L’opposizione ha chiaramente dimostrato, con la sua condotta, di perseguire un solo obbiettivo e cioè quello di non fare adottare il PRG, al punto da fare propria, leggendola in Consiglio Comunale, una lettera dai toni palesemente minacciosi, al limite della liceità, presentata da un compiacente, quanto interessato, cittadino, piuttosto che formulare proposte migliorative del PRG nell’interesse della collettività”.
    Il sindaco Piero Rustico ha proseguito le dichiarazioni alla stampa ribadendo alcuni concetti, spesso trascurati, che ha così sintetizzato: “Il progetto presentato dal Prof. Gangemi si caratterizza per la sua linearità, per la sua complessiva e intelligente adesione alle direttive del CRU, per la sua modernità e per la sua grande capacità di prevedere per il territorio modelli di sviluppo mai pensati prima, al passo con i tempi e capaci di fare cambiare l’economia della città. Ora comincia la fase più delicata e importante, perché attraverso lo strumento delle osservazioni potranno essere assecondate alcune legittime aspettative dei cittadini. Dico fin d’ora che l’Amministrazione sarà al fianco di tutti coloro che ne avranno bisogno. Nessuno ha mai voluto che ad adottare il PRG fosse un commissario, come abbiamo dimostrato con l’assoluta coesione dei magnifici otto consiglieri di maggioranza”.
    “Questa squadra amministrativa – ha concluso il sindaco - voleva, con la massima lealtà e trasparenza, dotare la città di questo strumento che da venti anni attende. Esserci riusciti è ora motivo di orgoglio, di soddisfazione e di grande speranza per tutta intera la nostra comunità cittadina”.






    0